28 October 2003

Fiat Punto Abarth vince il Campionato Italiano Rally Piloti e Costruttori

La Punto Abarth ha vinto il Campionato Italiano Rally Costruttori e Piloti, riportando al successo assoluto la Fiat dopo 23 anni, quando nel 1980 Adartico Vudafieri si impose con la Fiat 131 Abarth.
Quest'anno Paolo Andreucci e Giandomenico Basso hanno concluso rispettivamente al primo e secondo posto della classifica Piloti, in una stagione che ha visto la Fiat Punto Abarth dominare, con 6 successi in 9 gare.
Andreucci, che ha corso in coppia con Anna Andreussi, ha vinto i rallies Targa Florio, San Martino di Castrozza e Adriatico, mentre Basso si è aggiudicato i rallies de Il Ciocco, 1000 Miglia e Alpi Orientali.
Nella classifica del campionato hanno preceduto il pilota ufficiale Peugeot, Renato Travaglia, i piloti Subaru Piero Longhi e Alessandro Fiorio, l'alfiere della Mitsubishi Gianluigi Galli.
Il Campionato Italiano 2003 prevedeva la partecipazione di vetture delle categorie Super 1600 (alla quale appartiene la Fiat Punto Abarth) e Super N (quattro ruote motrici con motore turbo di 2000 cc). La Fiat Punto Abarth, nella versione Super 1600, monta un motore di 1600 cc (il 1800 della versione di serie Hgt, ridotto di cilindrata) che eroga una potenza di 215 CV a 8250 giri/minuto, un cambio sequenziale a 6 marce. E' dotata di parafanghi anteriori e posteriori allargati, spoiler posteriore. I pneumatici impiegati da Andreucci e Basso sono Pirelli.
La Fiat Punto Abarth è risultata imbattibile nei rallies su asfalto, nei quali ha sempre vinto, mentre sullo sterrato ha colto con Andreucci un significativo successo nel Rally dell'Adriatico grazie alla sua grande affidabilità, che le ha permesso di prevalere sulle trazioni integrali.


Vincente anche all'estero

La Fiat Punto Abarth si è dimostrata molto competitiva anche al di fuori del Campionato Italiano. Nel Campionato Mondiale Junior (serie iridata riservata ai piloti con meno di 28 anni di età) ha infatti ottenuto un significativo successo nel Rally di Sanremo con Mirco Baldacci e il secondo posto nel Rally di Montecarlo con Marco Ligato.
In Grecia ha permesso a Iaveris di vincere con una gara di anticipo il campionato nazionale, in Belgio Cols ha già ottenuto il titolo Super 1600 (Piloti e Costruttori) grazie a 5 successi. I piloti delle Fiat Punto Abarth sono ancora in lizza per il successo in Portogallo, Inghilterra e Polonia.
La Fiat Palio, sempre in versione Super 1600, si è invece aggiudicata il campionato turco con Isik.


Nella storia Fiat 3 titoli iridati Costruttori, 1 titolo iridato Piloti, 3 titoli europei, 5 titoli italiani

Risale al 1970 il primo successo nel Campionato Italiano di una Fiat: Alcide Paganelli e Ninni Russo vincono con la Fiat 124 Spider. Quattro anni dopo Maurizio Verini porta al successo nello stesso campionato la Fiat 124 Abarth, con la quale è Roberto Cambiaghi ad imporsi l'anno successivo. La Fiat 131 Abarth permette invece ad Adartico Vudafieri di essere campione italiano nel 1980.
Nell'Europeo è Raffaele Pinto a "rompere il ghiaccio", vincendo nel 1972 con le Fiat 124 Spider e Abarth. Con la 124 Abarth si ripete nel 1974 Verini, mentre è lo stesso Vudafieri ad imporsi in Europa nel 1981.
Ma i titoli più prestigiosi sono quelli iridati Costruttori, conquistati nel 1977, 1978 e 1981 con la 131 Abarth, ai quali si aggiunge il titolo Piloti di Röhrl, sempre nel 1980.


Il Trofeo Fiat Abarth 2003

Fiat, da sempre, non pensa all'automobilismo sportivo solo ad alto livello. Pensa ai giovani, a quelli che vogliono imparare, emergere, diventare i campioni di domani. Ecco, quindi, il Trofeo Fiat Punto Abarth e il Trofeo Fiat Stilo Abarth: nel primo partecipano i piloti con le Punto Abarth Rally che, in base ai risultati, possono contare su un montepremi, sia di gara sia finale. I giovani under 27 possono aggiudicarsi, vincendo la categoria a fine stagione, la partecipazione al campionato del mondo Junior nella stagione successiva. Il secondo è, invece, un monomarca riservato alla Stilo, che si corre sempre nell'ambito delle gare del campionato italiano - garantendo un'ottima "vetrina" - con la vettura allestita da vera auto da corsa, ideale per chi affronta i rally per la prima volta e, gara dopo gara, deve carpirne i segreti e le migliori tecniche di guida. Questo è il primo passo, da qui si sale verso il professionismo. È ciò che è successo, per esempio, ad Alan Scorcioni e Alessandro Bettega. Anche loro, nella passata stagione, avevano in mano il volante della Stilo e grazie ai risultati ottenuti (primo e secondo nella classifica under 25) oggi sono lì, tra i "grandi" dell'automobilismo italiano e Scorcioni, vincendo la categoria under 27 con la Fiat Punto Abarth nel campionato italiano, nel 2004 sarà al via del Campionato del Mondo Rally Junior. Così come il giovane Luca Tabaton, vincitore assoluto e under 25 del Trofeo Fiat Stilo Abarth 2003, anche lui al via della prossima stagione del mondiale Junior con la Punto.


IMMAGINI FIAT PUNTO RALLY

Latest Videos

Advanced Search

Search...

From
To
Search
x

Rights of use

The texts and images and the audio and video documents made available on media.fcaemea.com are for reporting purposes on social media networks, or by journalists, influencers and media company employees as a source for their own media editorial activities.

The texts, images and the audio and video documents are not for commercial use and may not be passed on to authorized third parties.

In addition, see Terms and conditions of access http://www.media.fcaemea.com/info/terms-and-condition

    I have read and agree.