12.12.2003

Linea esterna rinnovata e interni più luminosi


Come di una persona anche di un'auto si può scoprire molto già al primo incontro. Si comincia con il design, che in Stilo M.Y.04 ha un'impronta europea ma con alcuni guizzi d'inconfondibile italianità. Per questo motivo molti tratti distintivi del modello sono stati confermati nella nuova gamma, mentre altri sono stati aggiornati per soddisfare l'evoluzione dei gusti e delle tendenze attuali. Ecco perché l'intervento più evidente dei designer del Centro Stile Fiat ha interessato la berlina cinque porte e, in particolare, la parte posteriore. Oggi, infatti, il posteriore non presenta più la scalanatura del paraurti a tutto vantaggio di una maggiore pulizia stilistica. Senza contare che la conseguente riduzione degli spigoli contribuisce all'impressione di solidità e protezione che contraddistingue il modello.
Inoltre, la berlina a 5 porte (in tutti gli allestimenti disponibili) offre le modanature laterali e quelle sui paraurti nella stessa tinta di carrozzeria. Si tratta di un ulteriore tocco di eleganza che bene si addice ad una vettura raffinata e moderna, ma anche robusta e solida nella fisionomia. Infine, i gruppi ottici posteriori, pur confermando la forma esterna dei precedenti, sono stati ridisegnati all'interno e hanno una diversa distribuzione delle luci. Questo anche per integrare la funzione dei fari fendinebbia, che sulla Stilo M.Y. 04 (5 porte) non sono più posizionati a fianco della targa. Infatti, oggi la zona del portellone ha un disegno più lineare che conferisce, nel suo complesso, un aspetto di maggiore ampiezza e armoniosità. Fin qui gli interventi stilistici sulla Stilo 5 porte. Comune ad entrambe le berline, invece, l'inserimento al centro del portellone del logo circolare Fiat.
La nuova gamma 2004 propone sette colori di carrozzeria inediti che sostituiscono altrettante tinte presenti nell'offerta odierna: ben 13 colori divisi tra pastelli e metallizzati. Appartengono al primo gruppo: i nuovi Blu Pole e Giallo Imola, oltre agli attuali Rosso Tiziano e Bianco. Tra i metallizzati i colori nuovi sono addirittura 5: il Grigio Crono, il Blu Vitality, il Blu Cosmopolitan e i particolari Grigio Tecno e Azzurro Polar. Tra l'altro, questi ultimi due sono tinte "lenticolari", cioè le particelle di colore sono di forma sferica e il modo in cui si legano tra loro offre una maggiore copertura e una migliore lucentezza. Tutte le tinte, poi, sono in sintonia con le tendenze mondiali espresse nell'abbigliamento e negli oggetti di design, nei rossetti e nelle calzature, sulle pagine delle riviste e nelle opere d'arte. Toni eleganti che, come un abito, vestono le forme senza cancellarle, esaltando anzi i forti cambi di sezione della grintosa carrozzeria con il contrasto di luci e ombre su tagli e superfici piane.
Infine, la berlina a 3 porte propone dei cerchi in lega da 16" con un nuovo disegno, più aggressivo e sportivo, mentre sull'intera gamma (tranne per l'allestimento Actual) sono disponibili delle inedite coppe ruota verniciate.
Passiamo, dunque, agli interni dove i designer hanno apportato significativi cambiamenti. Innanzitutto, le versioni 5 porte e Multi Wagon adottano nuovi interni bicolore con parti chiare per la parte inferiore della plancia e il tunnel. L'intervento stilistico ha l'obiettivo di aumentare la luminosità dell'abitacolo e di esaltare ancora di più la percezione di grande spaziosità interna. La versione 3 porte, invece, conferma la plancia attuale (di colore nero) che enfatizza lo spirito di vettura sportiva e aggressiva. Senza contare che anche per questa versione il cliente ha la possibilità di richiedere gli interni bicolore (ad eccezione delle motorizzazioni 2.4 che sono più prettamente sportive). Inoltre, le versioni equipaggiate con il 2.4 20v sono rese ancora più sportive dalla colorazione in Grigio Kiron satinato per le bocchette di areazione, le radio, il Connect nav+ e il climatizzatore bi-zona. Questo particolare trattamento cromatico è a richiesta su tutti gli altri allestimenti del 3 porte (in Italia è di serie anche sulle versioni Dynamic).
Insomma, se personalità è il termine giusto per descrivere in una parola la linea esterna di Fiat Stilo M.Y.04, quello che sintetizza meglio il carattere degli interni è funzionalità. Infatti, qualunque sia la versione scelta, l'abitacolo risponde sempre alle esigenze di un cliente che chiede comodità dell'ambiente, ergonomia dei gesti, facilità e immediatezza d'uso dei comandi, disponibilità di spazio.
Infatti, comune a tutte le versioni della gamma, il grande comfort di viaggio e la massima praticità d'uso garantito dagli interni. Basti pensare che sulla plancia sono disposti tutti quei contenuti e particolari capaci di migliorare la qualità della vita a bordo, molti dei quali fino ad oggi esclusivi di vetture di segmenti superiori: dal quadro strumenti con display multifunzionale al climatizzatore bi-zona all'ampia offerta di dispositivi audio e infotelematici.
Fin dal primo sguardo Fiat Stilo M.Y.04 appare una vettura di qualità e sostanza. Del resto, si chiama "qualità percepita" ed è l'insieme delle impressioni che ricaviamo guardando e toccando l'abitacolo di un'auto, osservandone i particolari, accomodandoci sui sedili, impugnando il volante, cercando con gli occhi i vani porta oggetti, valutando la gradevolezza dell'ambiente e la qualità dei rivestimenti e delle finiture.
Il giudizio che ne deriva è la sintesi di mille caratteristiche differenti: dalla forma degli oggetti ai materiali con i quali sono realizzati, dai singoli colori e dal loro abbinamento alle sensazioni tattili che proviamo. Stimoli che contribuiscono, tutti in uguale misura, a determinare la percezione finale. Per questa ragione nel progettare Fiat Stilo M.Y.04 si è lavorato a lungo e in maniera quasi ossessiva sui dettagli, anzi su ogni singolo dettaglio. _È chiara, dunque, l'impostazione di fondo: fare in modo che tutto ciò che si vede e si tocca sia gradevole nell'aspetto e al tatto.
Ecco, quindi, così come per l'accuratezza delle finizioni, Fiat Stilo M.Y.04 propone tutto quanto ci si può aspettare da una vettura che in molti casi è destinata ad essere la prima auto della famiglia. Come dimostrano i molti materiali che derivano dai segmenti superiori: dai pregiati rivestimenti dei sedili e dei pannelli alla plancia in "slush moulding", una particolare tecnologia che garantisce una finitura superficiale più regolare e assicura una sensazione di maggior ricchezza, rispetto ad una plancia realizzata con metodi tradizionali.
Coerenti, dal punto di vista cromatico, con le tinte di carrozzeria e diversificati nel tipo di tessuto per ogni versione, i rivestimenti interni di Fiat Stilo M.Y.04 hanno effetti tridimensionali che richiamano lo stile esterno della vettura. Una scelta che, tra l'altro, rispecchia il gusto odierno in tema di arredamenti per la casa, nei quali si privilegia il tipo e la consistenza delle stoffe piuttosto che i colori.
Ai tessuti che rivestono i sedili il compito di caratterizzare i diversi allestimenti, giocando a volte sul contrasto dei colori, altre volte su effetti di tinta su tinta, altre ancora sull'aspetto "tecnico" del rivestimento che suggerisce l'idea di sportività. In particolare la nuova gamma offre tessuti dai colori inediti che rendono l'abitacolo ancora più elegante e raffinato.
Per gli allestimenti Actual e Active sono stati scelti due differenti tessuti (il primo si chiama Daniela, il secondo Doria) entrambi dall'aspetto di grande consistenza e caratterizzati da due toni di colore, grigio chiaro e grigio chiaro/blu, con disegni che ricordano la migliore "cravatteria".
Gli allestimenti Dynamic e Abarth, invece, hanno i rivestimenti in un floccato dall'aspetto prezioso ed elegante: "Ercole" per il primo livello, disponibile in due abbinamenti cromatici (grigio chiaro - blu e grigio chiaro - grigio scuro); "Kaiman" per il livello Abarth, giocato sulle tinte del grigio chiaro e grigio scuro. Infine, il cliente può scegliere la selleria in pelle di colore grigio chiaro/antracite, con caratterizzazione più o meno sportiva a seconda delle versioni.
Queste, quindi, le modifiche stilistiche che caratterizzano Fiat Stilo M.Y.04, mentre restano invariati i tratti distintivi tanto apprezzati dalla clientela. Ecco, in sintesi, tutti i punti di forza della berlina 3 o 5 porte e della Multi Wagon.


Stilo 3 porte: giovane, sportiva e tecnologica

Fiat Stilo M.Y.04 (3 porte) è una vettura d'impronta sportiva che propone superfici tese e forme "architettoniche". Idealmente, due parallelepipedi sovrapposti che si saldano nella linea di cintura, dove un forte "muscolo" sottolinea la prevalenza della lamiera sulle superfici vetrate. A proiettare in avanti l'auto, conferendole aggressività, una coda che sembra nascere da un movimento del corpo superiore quasi incastrato in quello inferiore e spinto verso il frontale della vettura. Scelta progettuale da cui nasce il modernissimo stilema di un bagagliaio avanzato rispetto al profilo posteriore dell'auto.
Il frontale si sviluppa in verticale ed è caratterizzato dalle tre grandi prese d'aria sul paraurti, rese ancora più evidenti dai motivi longitudinali che le delimitano. Le linee partono dai montanti anteriori, attraversano in modo armonico il cofano e, passando tra la mascherina e i proiettori, si fermano sul paraurti creando un tutt'uno.
I gruppi ottici completano i tratti fondamentali della fisionomia di Fiat Stilo M.Y.04, assicurandole immediata riconoscibilità. Veri e propri oggetti di design, dall'impronta molto tecnica, sono compatti (inglobano anche i fendinebbia) e costruiti con vetri tersi e senza prismature, attraverso i quali si vedono le parabole calcolate sottostanti. Quelli anteriori sono sovrastati da due punti più luminosi che spiccano come gemme sulla superficie sfaccettata a diamante del proiettore. Quelli posteriori, invece, si riconoscono di giorno e da molto lontano per via della colonna centrale rossa, mentre di notte appaiono come una freccia che punta in avanti.
La fiancata, inoltre, presenta una modanatura paracolpi che non si limita ad alleggerirla visivamente, ma diventa un tratto stilistico definito. Allo stesso modo il brancardo "scolpito" nella parte inferiore della vettura crea sia un effetto di maggior robustezza della struttura, sia un segno inconfondibile di sportività.
Eccellente nel comfort e nell'abitabilità. Il modello è lungo 4,18 metri, largo 1,78 e alto 1,47. Misure che sono proprie di una sportiva, ma che non influenzano né l'abitabilità né il comfort della vettura mentre enfatizzano il piacere di un guida sportiva. Si tratta, quindi, di un'automobile adatta ad un pubblico giovane e dinamico che, tra l'altro, trova nell'originalità della linea esterna la massima espressione di distinzione e personalità. Per ampiezza e configurazione, infatti, l'abitacolo consente un ottimo sfruttamento dello spazio. Nei posti anteriori, per esempio, si raggiungono eccellenti risultati per tutti i percentili della scala SAE (1-99). Il che, in pratica, significa una comoda sistemazione per persone di tutte le taglie. Tanto spazio anche dietro, dove possono prendere posto, godendo di un buon comfort, anche i passeggeri più alti. Infine, le regolazioni accurate di sedile e volante (sia in senso verticale sia longitudinale) consentono a ognuno di trovare l'assetto di guida ideale. Il risultato finale è un coefficiente di abitabilità pari al 90%, uno dei migliori del segmento.
Ma "star bene a bordo" significa anche poter sistemare tutti i bagagli senza fatica. Ecco allora un bagagliaio di 305 litri, facile da caricare e di grandi dimensioni se si considera l'impronta sportiva della vettura a 3 porte. Tanto spazio, dunque, e la possibilità per tutti, comprese le persone di alta statura, di trovare un assetto comodo, che permetta di affrontare anche viaggi lunghi senza stancarsi.


Stilo 5 porte: famiglia, comfort e controvalore

Rispetto al modello precedente la Fiat Stilo M.Y.04 (5 porte) conferma sia le dimensioni esterne (è lunga 4,25 metri larga 1,756 e alta 1,52) sia la parte anteriore che ha un andamento orizzontale e mostra un paraurti largo e protettivo, capace di trasmettere sensazioni di prestigio e sicurezza, grazie soprattutto alle linee della presa d'aria.
Le stesse impressioni suscita il muscolo di cintura, che dopo aver percorso il fianco dell'auto non scende - davanti e dietro - verso i paraurti, ma abbraccia tutta la vettura come un anello. Infine, le superfici vetrate sono ampie e verticali, mentre il bagagliaio guadagna, visivamente, in larghezza. La maniglia è all'altezza della linea di cintura dove la presa risulta più agevole e istintiva.
La "5 porte", quindi, ha una linea inconfondibile ed è destinata a soddisfare i differenti gusti della clientela europea, come dimostra anche l'eccezionale livello di comfort offerto. Infatti, questa versione aggiunge alla formula tradizionale delle due volumi i vantaggi propri del monovolume: è comodo entrarne ed uscirne, dentro c'è molto spazio e si guida da una posizione più alta, che assicura un senso di maggior controllo della strada. Senza contare che Fiat Stilo M.Y.04 (5 porte) offre un concept di interni, con un livello di flessibilità e modularità inedito nel segmento.
I due sedili posteriori scorrono avanti e indietro, si reclinano e si ribaltano indipendentemente. Da qui la grande versatilità di un bagagliaio che, secondo le necessità del momento, può avere non solo una differente capacità di carico, ma anche una forma diversa. La parte posteriore dell'abitacolo si adatta ai passeggeri, offrendo, di volta in volta, il massimo comfort agli occupanti sia nello spazio disponibile per le gambe sia nella posizione dello schienale. A questo si aggiungono un passaggio sci, diversi vani portaoggetti chiusi e un sedile anteriore che si ribalta a tavolino per ospitare carichi lunghi o servire come piano di lavoro.
Sono gli interni definiti "Next Generation Interior", espressione che con la stringatezza dell'inglese ben identifica un modo del tutto inedito di concepire l'allestimento dell'abitacolo e di sfruttare lo spazio destinato a passeggeri e bagagli. E Fiat Stilo M.Y.04 è la prima vettura di questo segmento ad offrire tutta la funzionalità e la flessibilità di un monovolume in una normale media compatta. Senza contare che il modello ha uno spazio interno pari ad un volume di ben 3,33 m3.
Ma per capire come le famiglie potranno sfruttare una vettura di questo genere nella vita di ogni giorno, più che la semplice descrizione dell'abitacolo può servire qualche esempio.
A tutti è capitato di dover trasportare oggetti non particolarmente ingombranti ma molto lunghi. E tutti ricordiamo il tempo perso per cercare (con scarso successo) d'infilarli all'interno dell'auto. Con Fiat Stilo 5 porte basta ribaltare uno dei sedili posteriori e quello anteriore ed il gioco è fatto: gli oggetti trovano in pochi minuti una sistemazione sicura che lascia intatto lo spazio per guidatore e passeggeri. E quante volte ci siamo detti che l'ideale sarebbe avere due auto: una da usare ogni giorno e l'altra in occasione dei viaggi lunghi, quando la famiglia è al completo e i bagagli si moltiplicano a dismisura. Ebbene, da questo punto di vista Fiat Stilo 5 porte è due vetture in una. Con i sedili posteriori completamente arretrati, infatti, offre un bagagliaio che è già tra i più capienti della categoria. Ma all'occorrenza basta far scorrere i sedili in avanti e lo spazio per borse e valigie diventa, in assoluto, il migliore del segmento.
Tornati alle normali situazioni di ogni giorno basterà riportare i sedili posteriori "tutto indietro" per poter viaggiare in quattro con il massimo comfort, distesi come su una vettura di segmento superiore e con tutte le relative comodità: appoggiabraccia, portabicchieri, portaoggetti per il portafogli, il telefonino o gli occhiali dei passeggeri. Per far giocare i bambini, per scrivere o lavorare con il computer portatile c'è il tavolino ribaltabile, simile a quello degli aerei, che scende dallo schienale del sedile anteriore. Per riposare un pò è sufficiente sedere dietro, reclinare il proprio schienale e ribaltare il sedile anteriore, assumendo la stessa posizione distesa e rilassata che si potrebbe avere su una "chaise longue".
Tutto questo è "Next Generation Interior", insieme con la disponibilità, sempre nell'abitacolo, di tanti, tantissimi spazi per riporre le cose. Non uno ma due capienti vani chiusi sulla plancia (sulle auto con condizionatore quello inferiore è anche refrigerato). Appoggiabraccia anteriori e posteriori con scomparto interno, un ampio contenitore sistemato sotto il sedile del guidatore, tasche generose, due portabottiglie e cinque portabicchieri.
Infine, il bagagliaio di Fiat Stilo 5 porte è tra i più capienti tra quelli offerti in questa fascia di mercato: fino a 370 litri spostando in avanti i sedili posteriori. Posizione, quest'ultima, che consente comunque di far accomodare tre persone sui sedili posteriori stessi. Regolare e di facile accesso, proprio grazie alla sua forma permette di stivare con razionalità valigie e borsoni dell'intera famiglia.


Stilo Multi Wagon: famiglia, tempo libero e "outdoor"

Si chiama Fiat Stilo Multi Wagon. Un nome che nasce da due concetti automobilistici diversi tra loro ma che nel modello hanno trovato il giusto equilibrio e la migliore sintesi. Da una parte, quindi, l'eleganza stilistica e la maneggevolezza delle versioni Station Wagon, dall'altra tutta la versatilità e modularità di un MPV: dai sedili riconfigurabili al lunotto posteriore apribile, da una posizione di guida particolarmente confortevole alla maggiore facilità di accesso. Un connubio reso ancora più interessante per le dotazioni e i dispositivi che fino a poco tempo fa erano esclusivi di vetture appartenenti ad altri segmenti.
Lunga 4,51 metri, larga 1,75, alta 1,57 e con un passo di metri 2,60, la Fiat Stilo Multi Wagon si propone come una tra le vetture più confortevoli del segmento. Senza contare l'ampiezza del bagagliaio di 510 litri che diventano 1480 con i sedili posteriori abbassati: un record. Al quale occorre aggiungere l'importante lavoro fatto dai progettisti che sono partiti dalle caratteristiche vincenti della versione a 5 porte (abitabilità, comfort e versatilità) per realizzare un modello di forte impatto estetico e grande personalità.
Fiat Stilo Multi Wagon, infatti, non è semplicemente la versione "familiare" del modello Stilo, ma è un nuovo modo di concepire l'automobile in funzione dell'impiego che se ne fa, trasformandosi di volta in volta nella vettura giusta in quella particolare situazione. Alla base del progetto Multi Wagon, ovviamente, i tratti distintivi della Stilo 5 porte: comfort, spaziosità e sicurezza, oltre che versatilità d'uso e razionalità espressa in un costo di esercizio globale tra i più competitivi non solo del segmento ma dell'intero mercato. Il tutto però riletto in una chiave stilistica e di contenuti totalmente innovativa e con peculiarità proprie.
Innanzitutto Stilo Multi Wagon è un Multi Purpose Vehicle a tutti gli effetti. Lo dimostra, per esempio, la maggiore altezza rispetto alle versioni a 3 e 5 porte, che determina una diversa posizione del piano di seduta del guidatore rispetto al terreno (il punto H), a tutto vantaggio della facilità di accesso e del dominio della strada. Non solo. Basta salire a bordo per scoprire che Stilo Multi Wagon è capace di soddisfare tutti i bisogni dei clienti, perché ha una personalità spiccata e offre funzionalità e versatilità straordinarie. Sul modello è comodo entrare ed uscire ed è possibile adattare lo spazio interno alle proprie esigenze d'utilizzo, grazie ad un sedile anteriore che si ribalta e a due sedili posteriori capaci di scorrere avanti e indietro e di reclinarsi indipendentemente. Un vero e proprio veicolo multifunzione, al quale si aggiunge il grande vantaggio di avere dimensioni esterne più compatte.
Ma Fiat Stilo Multi Wagon è anche Station Wagon fino in fondo. Nelle linee e nella comodità, nel suo evocare l'idea del viaggio, della libertà di movimento, degli spostamenti: lunghi o corti che siano, per divertimento o per lavoro, con la famiglia o con gli amici, e perfino da soli, verso mete lontane e magari con l'attrezzatura sportiva al seguito.
Tanto spazio quindi, per definizione, ma anche soluzioni e sistemi innovativi capaci di garantire agli occupanti benessere, comfort di guida e sicurezza. Già, perché Fiat Stilo Multi Wagon è comunque una Stilo e, al pari della berlina, si propone come una vettura ricca di personalità, solida e bella, con doti e valori che sono iscritti nel DNA del Marchio: design innovativo, tecnologia avanzata resa accessibile a tutti, soluzioni intelligenti che semplificano e migliorano la vita. Dunque, un'automobile che gioca le carte di una tecnologia particolarmente avanzata, di proposte molto innovative e di alti standard di qualità. Una vettura che ha tanto, ha tutto. Come può confermare un'occhiata, anche rapida, all'elenco delle dotazioni di serie e degli optional.


Latest Videos

Advanced Search

Search...

From
To
Search

Latest press


x

Rights of use

The texts and images and the audio and video documents made available on media.fcaemea.com are for reporting purposes on social media networks, or by journalists, influencers and media company employees as a source for their own media editorial activities.

The texts, images and the audio and video documents are not for commercial use and may not be passed on to unauthorized third parties.

In addition, see Terms and conditions of access http://www.media.fcaemea.com/info/terms-and-condition

    I have read and agree.