12.12.2003

Cassino e Fiat Stilo M.Y.04: un progetto di valore


Lo stabilimento di Cassino (Frosinone), dove Fiat Stilo M.Y.04 viene costruita, rappresenta un vero polo d'eccellenza nel sistema produttivo automobilistico mondiale.
Nel 1972 Fiat scelse la città laziale, già nota per essere sede della storica abbazia benedettina, come luogo in cui installare un sito produttivo avanzato. Fin nei primi anni dalla sua nascita, infatti, Cassino ebbe un ruolo di punta: qui fu, per la prima volta, introdotto il sistema robot-gate, poi protagonista dell'automazione degli stabilimenti automobilistici in tutto il mondo. Qui Fiat ha deciso di investire per supportare tecnologicamente e qualitativamente Fiat Stilo, sviluppando appositamente per la nuova vetture di segmento C, un innovativo modello di produzione, basato su un mix equilibrato di automazione avanzata e intervento umano per il controllo della qualità.
Oggi, Cassino è al massimo livello tecnologico tra gli stabilimenti di produzione automobilistica in tutto il mondo. In Europa non esistono stabilimenti di pari livello tecnologico e organizzativo sotto il profilo del processo e delle tecniche di produzione.


Uno stabilimento in continua evoluzione

Lo stabilimento di Cassino si trova nel Centro dell'Italia, in posizione centrale anche rispetto agli altri siti di produzione di Fiat Auto nel Paese. Il Comprensorio di Cassino si sviluppa su una superficie di 2033,072 metri quadri. I fabbricati di produzione comprendono l'area di lastratura, la verniciatura e il montaggio. Una larga parte del Comprensorio è destinata alle attività delle aziende fornitrici di Fiat Auto, che sono così perfettamente integrate nel processo di produzione, in grado di intervenire direttamente nelle diverse fasi e di risolvere gli eventuali problemi in modo estremamente rapido.
Dalla sua nascita, nel 1972, lo stabilimento di Cassino ha prodotto molti importanti modelli Fiat: lo scorso giugno Cassino ha festeggiato le 6 milioni di vetture prodotte dalla sua apertura. Questa vettura era appunto una Fiat Stilo.
Oggi, a Cassino, viene prodotta esclusivamente Fiat Stilo in tutte le sue versioni: Stilo berlina 3 e 5 porte, e Stilo Multiwagon. La capacità produttiva è di oltre _250 mila vetture l'anno. Il ritmo giornaliero è di 1200 vetture, oltre una al minuto.
Lo stabilimento di Cassino è stato protagonista di un continuo processo di evoluzione, passando dal sistema di produzione tradizionale, al robot-gate, alla fabbrica ad alta automazione, fino al nuovo modello produttivo, la "fabbrica integrata modulare", che rappresenta la struttura più avanzata nella produzione automobilistica mondiale.
In occasione della nascita di Fiat Stilo, lo stabilimento di Cassino è stato protagonista di una riprogettazione complessiva del processo di produzione che ha comportato un investimento di quasi 400 milioni di euro e oltre mille giornate di formazione per chi lavora nello stabilimento. Una trasformazione basata sull'interazione di diversi fattori:

  • Un completo re-engineering del processo di produzione.
  • Una riprogettazione della linea nell'ottica della massima ergonomia del lavoro.
  • Una nuova organizzazione dell'attività sulla linea.
  • La UTE (Unità Tecnologica Elementare di lavoro) digitale, realizzata grazie a una informatizzazione diffusa su tutto il processo produttivo. Queste quattro direttrici di cambiamento sono state determinanti per migliorare la capacità del processo produttivo. E si sono tradotti in una maggiore precisione costruttiva e qualità a livello di prodotto.


Il re-engineering del processo di produzione

Il re-engineering della produzione ha ottimizzato il lavoro sulla linea in termini di qualità ed efficienza. Ha interessato principalmente l'area di lastratura e di montaggio, anche se la riprogettazione è stata complessiva: ogni singolo passaggio del processo è stato reso più efficiente. Grande spazio è stato riservato ai controlli di qualità: lungo l'intero processo ogni Fiat Stilo è sottoposta a oltre 200 controlli, in larga parte elettronici.


1) La lastratura

La lastratura è un'area decisiva per la qualità di ogni automobile. È quella in cui maggiormente è determinante un'automazione avanzata per garantire la qualità del prodotto. L'apporto tecnologico diffuso è testimoniato dalle cifre: 316 robot per saldatura a punti, _8 robot per saldatura a filo continuo, 916 pinze di saldatura, complessivamente 200 azionamenti. In particolare, con l'avvento di Fiat Stilo, quest'area è stata protagonista dell'introduzione di diverse innovazioni.

Robot di saldatura dell'ultima generazione

I robot di saldatura sono stati introdotti nel 2000. Sono dotati di motorizzazione elettrica e di pinze di saldatura elettriche, in grado di garantire un punto di saldatura più caldo e pulito, quindi di maggiore qualità.

Stazioni di controllo optoelettronico a "single tool"

Nel reparto lastratura di Cassino sono presenti due stazioni di controllo optoelettronico laser di seconda generazione, sia per l'autotelaio che per la scocca, caratterizzate dal sistema a "single tool".
Il doppio controllo garantisce la perfetta geometria dello scheletro autovettura: il controllo sull'autotelaio, che precede il controllo sulla scocca, è importante per assicurare la qualità di una parte su cui andrà ad insistere la meccanica, la cui precisione nelle forme e nelle quote è dunque essenziale ai fini di eccellenti qualità di agilità, guidabilità e tenuta di strada della vettura.
A ciò si aggiunge l'innovazione del sistema "single tool". Si tratta di un'esclusiva di Fiat Auto che consente di verificare la geometria di autotelaio e scocca svincolati dal carrier di supporto su cui viaggiano, in modo tale che l'eventuale errore di geometria del supporto non influenzi la misurazione laser. Una soluzione che costituisce un vero elemento di eccellenza del sistema di produzione di Fiat Stilo perché ha ridotto al minimo le possibilità di errore di lettura nel controllo laser.

Open gate

Il sistema a open gate ha sostituto il vecchio sistema a robot gate garantendo una maggiore precisione nel montaggio delle fiancate. Inoltre questo sistema di funzionamento della linea robotizzata ha permesso una maggiore precisione degli interventi di saldatura, grazie alla maggiore possibilità di movimento dei bracci meccanici dei robot all'interno della scocca.

Controllo delle saldature a ultrasuoni

A Cassino la verifica della tenuta dei punti di saldatura avviene con un sistema di sensori a ultrasuoni. Il sensore saggia il punto e sulla base dell'ampiezza dello spettro di risposta certifica o meno la qualità della saldatura.


2) Il Montaggio
L'innovazione del processo di produzione introdotta a Cassino per Fiat Stilo è stata rilevante anche per la fase di montaggio.

Sistema di carrozzatura automatica _con tavole di avvitatura multiple

Il sistema di carrozzatura automatica con tavole di avvitatura multiple permette il fissaggio della meccanica alla scocca in un'unica stazione di montaggio. È così possibile evitare al massimo i tensionamenti della meccanica sul corpo vettura che sono spesso la causa di fastidiose rumorosità all'interno dell'auto.

Preparazione e incollaggio cristalli robotizzato

A Cassino, il montaggio dei cristalli sul corpo vettura è completamente automatizzato e affidato a un sistema di robot. La caratteristica del sistema è di garantire una migliore esecuzione e precisione del fissaggio grazie a un sistema di incollaggio a erogatore fisso.

La cura dell'ergonomia del lavoro

L'ergonomia del lavoro sulla linea riduce l'affaticamento. Gli operai hanno quindi una migliore qualità della vita ed eseguono ogni operazione con maggiore accuratezza. Ecco perché, nello sviluppare il nuovo modello di fabbrica integrata modulare, a Cassino è stato dato grande spazio alla cura dell'ergonomia.
L'intera linea è stata disegnata al computer proprio per verificare l'ergonomia della attività che gli operai avrebbero dovuto svolgere. Nell'ambito delle 340 stazioni della linea Stilo, sono state individuate le più problematiche dal punto di vista dei montaggi. Queste sono state disegnate con simulazioni matematizzate delle posizioni di lavoro degli operai. Ciò ha consentito di rivedere alcune fasi della produzione in modo da mettere in condizione ogni professionista di lavorare al meglio.
Per tutte le altre postazioni di lavoro è stato sviluppato uno studio delle altimetrie ottimali di ogni singola postazione, al fine di evitare lunghi periodi di attività con le braccia alzate, particolarmente stancanti.
Infine, a sei mesi dall'inizio della produzione della Fiat Stilo, l'intero processo è stato verificato praticamente dal punto di vista ergonomico, intervendo così eventualmente a correggere le funzionalità di postazione che non potevano essere studiate a tavolino.
Il risultato è che l'indice NIOSH (National Institute for Occupational Safety and Health, il maggiore ente americano per la sicurezza sul lavoro) che quantifica l'affaticamento conseguente all'esecuzione dei movimenti di lavoro, è, per il 97% delle stazioni, inferiore a 0,5. Un valore che garantisce assolutamente la qualità del lavoro, dal momento che il livello di guardia si attesta oltre il valore 1.

Una nuova organizzazione del lavoro

Lo stabilimento di Cassino è stato protagonista, per il lancio di Fiat Stilo, di un'evoluzione importantissima del modello organizzativo di produzione. Un'evoluzione che si sta estendendo agli altri stabilimenti di Fiat Auto, e che qui ha avuto la sua prima applicazione, due anni fa.
Il nuovo modello organizzativo è basato sul ruolo del Team Leader. Ogni UTE, Unità Tecnologica Elementare, è composta da quattro Team di lavoro, ciascuno composto, a sua volta, da 11 operai e diretto da un Team Leader. Il Team Leader ha il compito di addestrare gli operai del proprio Team; verificare che nelle diverse postazioni di lavoro ci siano operai con il giusto addestramento; dare supporto agli operai in difficoltà nelle postazioni più critiche; raccogliere i suggerimenti degli operai della sua squadra durante la fase di pausa collettiva.
Ma più di ogni altra cosa, il Team Leader deve garantire la qualità della sua fase di produzione. L'idea che sta alla base dell'introduzione dei Team Leader è la massima responsabilizzazione degli operai nel garantire la qualità.

La UTE digitale: l'informazione _chiave dell'efficienza

La digitalizzazione delle Unità tecnologiche elementari sulla linea di produzione ha permesso un controllo più efficiente degli eventuali problemi. Tutto ciò è stato possibile grazie alla immissione di ogni innovazione introdotta nel processo in un enorme database digitale. Grazie a questo lavoro di raccolta e organizzazione dei dati, attualmente ogni UTE è in grado di accedere a tutte le informazioni attraverso il "Portale di UTE", interfaccia della rete Intranet che connette tra loro ogni unità operativa. Sul Portale i professionisti di stabilimento trovano tutte le informazioni e gli indicatori necessari: dati e statistiche sul prodotto, mappe delle stazioni di lavoro, simulazioni ergonomiche tridimensionali, cartellini operazione, descrizioni di procedure, attrezzature, materiali, saturazioni, indici di qualità, tabelle di gestione dei fornitori, link a sistemi e siti aziendali.
Inoltre, l'inserimento del sistema di segnalazione luminosa ANDON per il controllo della qualità consente una informazione tempestiva di tutte le UTE su eventuali problemi verificatisi in una di esse.

I fornitori protagonisti della fabbrica integrata modulare

Alla qualità di Fiat Stilo contribuiscono in modo determinante anche i fornitori. Nel nuovo modello della "fabbrica integrata modulare" il loro intervento nel processo di produzione è accresciuto in quanto sono loro stessi, leader nei propri settori di riferimento, a sovrintendere al montaggio dei componenti forniti e a garantire la qualità del risultato finale.


Latest Videos

Advanced Search

Search...

From
To
Search

Latest press


x

Rights of use

The texts and images and the audio and video documents made available on media.fcaemea.com are for reporting purposes on social media networks, or by journalists, influencers and media company employees as a source for their own media editorial activities.

The texts, images and the audio and video documents are not for commercial use and may not be passed on to authorized third parties.

In addition, see Terms and conditions of access http://www.fiatpress.com/info/terms-and-conditions

    I have read and agree.